Golden boot, 5 nomi su cui puntare nei Mondiali di Calcio 2018

mondiali russia 2018Dopo la prima tornata di gare, abbiamo le idee un po’ più chiare su quel che potrebbe avvenire nei Mondiali di Calcio 2018 di Russia, con particolare riferimento al “golden boot”, la scarpa d’oro che viene assegnata a chi segnerà più reti in questa competizione. Nel 2014, non senza sorprese, a vincere questo riconoscimento fu il colombiano James Rodriguez che… difficilmente farà il bis, valutato che la sua Colombia non pare avere grandi chance di dare al suo numero 10 ancora molte partite da giocare.

Detto ciò, cerchiamo di comprendere su chi puntare per il golden boot con Betn1. Il primo nome sulla lista è l’attuale capocannoniere Cristiano Ronaldo, quotato a 2. I suoi tre gol nel match iniziale, e l’impressione che CR7 sia nella sua migliore forma, fanno propendere per questa previsione. Al secondo posto tra i favoriti per la vittoria del premio ci sono tre giocatori, entrambi a 2 gol: sono Harry Kane, Romelu Lukaku e Diego Costa, rispettivamente da Inghilterra, Belgio e Spagna, con quotazione a 6. Effettivamente, i tre attaccanti hanno dimostrato una buona concretezza sotto porta, e il fatto che le loro tre squadre avranno probabilmente almeno altre tre gare davanti a loro, potrebbe aprire le porte a un bottino di realizzazioni molto più ricco.

Al quinto posto tra i favoriti per il ruolo di top scorer troviamo Neymar. Il brasiliano è a quota zero gol, e il suo Brasile ha stentato – non poco – contro la Svizzera. Ad ogni modo, nonostante ciò, il fuoriclasse sudamericano è comunque inteso essere uno dei 5 favoriti per la vittoria di questo ambito riconoscimento, peraltro non sempre coincidente con il successo della propria squadra.

E gli altri? Da questa rosa di cinque nomi, come probabilmente avrete già intuito, mancano alcuni nomi celebri che alla vigilia erano invece inseriti tra i massimi favoriti. Il nome più lusinghiero tra quelli esclusi è certamente quello di Lionel Messi, le cui quotazioni per il golden boot sono infatti schizzate verso l’alto a quota 12. Colpa della sua difficoltà manifestata ad essere incisivo sotto porta, dell’ennesimo rigore sbagliato e dell’impressione che non sia un leader trascinatore come gli argentini auspicano. Attenzione però a sottovalutarlo: Messi è un fuoriclasse nel suo ruolo, e in qualsiasi momento potrebbe invertire tale visione non particolarmente prelibata.

Quotato a 9 è invece il francese Griezmann. Golden boot a Euro 2016 con i suoi sei gol, potrebbe replicare la propria verve anche in questi Mondiali. Per il momento il francese ha segnato un gol su rigore, ma i prossimi appuntamenti potrebbero fornire il giusto impulso per poter rinvigorire questo bottino. Occhio infine a Cheryshev: nessuno ne parla ma… il russo è già a quota 3 gol, come Cristiano Ronaldo, e si è garantito la sostanziale possibilità di giocare almeno altre due partite (l’ultima del girone e quella degli ottavi). E se la scarpa d’oro arrivasse proprio dal Paese ospitante? Difficile ma… non certo impossibile!