eSports giochi: nuova mossa di Microsoft per posizionarsi nel settore

Microsoft

Che il settore degli eSports stia attirando l’interesse di un crescente numero di operatori è bene noto. Così come è ben noto che tra questi operatori ben intenzionati a prendere un posizionamento solido nel comparto vi sia anche Microsoft, che ha recentemente acquisito la totalità delle partecipazioni di smash.gg, celebre piattaforma di spot elettronici.

Microsoft continua ad investire nel settore

La mossa non sembra aver sorpreso nessuno. È ben noto l’interesse che Microsoft ha sviluppato nei confronti di questo scenario, come dimostra il suo comportamento che negli anni ha condotto la società di Redmond ad acquisire un gran numero di studios, finendo con l’elevarsi con sempre maggiore convinzione tra i massimi leader nella produzione di software di videogiochi (oltre che di hardware, evidentemente, con la sua console Xbox).

Tuttavia, quel che non era finora completamente noto, era l’appeal che il mondo degli eSports ha iniziato da qualche anno ad esercitare sulla società fondata da Bill Gates, che ha così gettato i primi mattoni per poter instaurare una florida presenza in questo comparto.

Chi è smash.gg.

Gli eSport sono molto apprezzati non solo da coloro che amano i videogiochi, e come ci ricorda il sito internet http://esportsscommesse.com/, smash.gg è una delle più note piattaforme nell’organizzazione dei tornei. Fondata nel 2015, quando il segmento degli eSports era solamente una frazione dell’attuale mercato, il suo intento è stato fin da subito quello di poter creare uno spazio in cui i videogiocatori potessero organizzare facilmente dei tornei di Super Smash Bros (di qui, il suo nome).

Nel corso degli anni la piattaforma è cresciuta con una buona intensità, fino ad arrivare a supportare l’organizzazione e la pianificazione di un largo numero di eventi in diversi sport elettronici. Per quanto attiene le sue funzionalità, il sito fornisce assistenza per la registrazione, la gestione live dei tornei, l’organizzazione di ogni singolo aspetto. 

Cosa ha in serbo il futuro per Microsoft e gli eSports

Ciò predetto, Microsoft non è sicuramente rimasta al di fuori dell’ecosistema degli eSports, e – dunque – l’acquisizione di smash.gg dovrebbe facilmente inserirsi all’interno della propria strategia. Di fatti, la società statunitense è da tempo impegnata nel rendere sempre più florido il mercato degli sport elettronici con alcuni dei suoi titoli di punta, come Halo, che regolarmente organizza grandi eventi.

Rimane solamente da comprendere che cosa voglia farne Microsoft di smash.gg, ovvero se dopo l’annuncio dell’acquisto la piattaforma sarà incorporata in maniera autonoma all’interno dei servizi che la compagnia ha già predisposto, oppure se verrà – nel medio termine – sviluppata in maniera diversa dal self-service.

In attesa di comprenderne di più non ci possiamo che accontentare delle ultime dichiarazioni di smash.gg, che ha affermato come da quando ha iniziato questo progetto, nel 2015, il proprio obiettivo principale sia stato quello di creare delle community di eSports attive, intorno a gruppi di appassionati. La società si è ora detta molto entusiasta di fare questo nuovo passo, andando a rinforzare gli attuali rapporti già esistenti e riuscendo ad esplorare nuove opportunità grazie al supporto attivo che Microsoft fornirà alla compagine.